Eletta la nuova segreteria di federazione, indicati gli indirizzi politici

Sabato 8 ottobre si è riunito il Comitato Politico Federale della federazione di Livorno, con punti all’ordine del giorno l’elezione della nuova segreteria e la discussione sugli indirizzi politici.

Questa la composizione della nuova segreteria, proposta dal segretario Marco Chiuppesi e votata all’unanimità dal CPF:

Laura Banchetti (salute e beni sociali)
Marco Chiuppesi (segretario, comunicazione)
Viviana Coppini (tesoriera)
Davide Samuele Franchi (rapporti col territorio)
Simone Parente (organizzazione)
Francesco Renda (lavoro)
Mariella Valenti (immigrazione, internazionalismo)

Altre compagne e compagni coadiuveranno come invitati il lavoro della segreteria su aree specifiche come i problemi dell’agricoltura e le tematiche ambientali.

La discussione sugli indirizzi politici è partita dalla lettura del documento prodotto dalla commissione politica del recente congresso di federazione, acquisito come punto di partenza dell’elaborazione del federale. Dopo numerosi interventi che hanno permesso di arricchire l’elaborazione, è stato approvato all’unanimità il seguente documento di indirizzo:

DOCUMENTO DI INDIRIZZO POLITICO

APPROVATO ALL’UNANIMITA’ DAL COMITATO POLITICO FEDERALE DELL’08/10/2021

Il capitalismo ha accentuato la distanza tra centro e periferie, aumentando la sperequazione di reddito sia in termini verticali tra le diverse classi sia in termini orizzontali in contesti territoriali che prima presentavano un livello di reddito più omogeneo. La risposta alla pandemia ha presentato elementi nuovi ed un apparente rallentamento di questo processo. Nonostante un nuovo protagonismo dello Stato in economia, la discussione di norme contro le delocalizzazioni ed il ritorno della centralità nel dibattito politico di sanità ed istruzione, non assistiamo in realtà a nessun mutamento reale di questo processo.

Il PNRR e le sue risorse rischiano infatti di essere allocate secondo criteri di riproduzione del capitalismo e di ripartizione tra le forze politiche che sostengono l’attuale governo, avvantaggiando la criminalità organizzata che ben sa come muoversi al riguardo. Dobbiamo avere coscienza del nostro ruolo come partito nelle scelte di destinazione di queste risorse, e dichiararci apertamente per l’obbligo vaccinale.

Il nostro territorio è particolarmente soggetto al rischio di marginalizzazione sociale, economica e politica e questa fragilità ci espone parimenti ad infiltrazioni malavitose.
Il compito di Rifondazione Comunista è individuare le contraddizioni del capitale ed avere la capacità di analisi e di azione per intervenire in questo contesto sui rapporti di forza tra capitale e lavoro.

Il Comitato Politico Federale ritiene necessario impegnare la Federazione nello sviluppo di strumenti di inchiesta sulla situazione socio-economica e sulle contraddizioni tra capitale e lavoro sui nostri territori, per la determinazione di obiettivi politici di azione verso i quali impegnare gli sforzi del partito e indirizzare la ricerca di convergenze con le forze della sinistra comunista e di alternativa. Tutto questo, in un’ottica di strette relazioni di azione ed elaborazione tra circoli e Federazione.

Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea
Federazione livornese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *