Quanto vale la vita di un bambino?

Quanto vale la vita di un bambino affogato in mare, Joseph, e quanto valeva la vita di Ailan, il piccolo trovato morto sulla spiaggia in Turchia?

Il primo scappava da un paese africano, dalla fame e dalla miseria, il secondo – siriano – scappava dalle bombe. E quanto vale la vita di tanti altri bambini, delle giovani donne stuprate nei lager libici, e di giovani uomini torturati per avere più denari? ecco quanto vale la vita di questi esseri umani… Lo chiedo soprattutto alla Meloni, a Salvini ed a tutti coloro che continuano a ripetere “se ne tornino a casa loro”. Quale casa? “Aiutiamoli a casa loro”, i nostri aiuti e quelli della comunità europea: vendita di armi , elicotteri da combattimento, mine antiuomo, milioni di euro ai governi corrotti ed alle dittature perché blocchino i profughi delle guerre e delle povertà di cui l’occidente è uno dei principali responsabili. Il capitalismo ha ucciso i popoli, affamato le nazioni, iniziato le guerre, ed il coronavirus di oggi è un suo figlio.

Mariella Valenti – responsabile immigrazione Federazione livornese Partito della Rifondazione comunista – Sinistra Europea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *