set 18 2017

Grazie a tutte le compagne e compagni!

Tag:admin @ 20:00

Cari compagni e care compagne,
quest’anno siamo stati impegnati per ben 11 giorni nella gestione delle feste. Un periodo estremamente lungo, come non se ne vedevano da tempo, e che marca indubbiamente la nostra vitalità e la nostra voglia di essere protagonisti del dibattito politico cittadino. E’ stata l’occasione per ribadire, ancora una volta, che un altro modo di vedere il mondo esiste e resiste, e che la barbarie capitalista non rappresenta il destino ineludibile dei nostri rapporti economici e sociali.

Questo sforzo enorme per il corpo del Partito si è andato ad aggiungere a quello congressuale della scorsa primavera e ne ha rappresentato un primo punto concreto di attuazione. L’evento “Ripigliamoci” è stato la prima esperienza di festa unitaria che si ricordi, un risultato enorme, che non era assolutamente scontato riuscire a portare a termine. La segreteria si era particolarmente spesa per la sua buona riuscita ed i risultati in termini di progettualità e partecipazione sono stati molto soddisfacenti, non solo per la qualità dei dibattiti che sono susseguiti, ma per la fusione “a caldo” che i militanti di tante forze e soggetti politici hanno sperimentato lavorando fianco a fianco e sudando insieme. L’unità della sinistra non si deve percorrere solo con accordi di segreteria ma anche e soprattutto con la partecipazione attiva di tutti gli iscritti, dal basso e per il popolo.

Purtroppo i tragici eventi del 10 settembre hanno portato ad un giorno di sospensione ed alla prematura conclusione di “Ripigliamoci”. Nonostante questo, fin da lunedi, abbiamo deciso di ripartire. Eravamo consapevoli che la programmata festa regionale si sarebbe trasformata in una “non festa”, ma lo eravamo altrettanto del fatto che il nostro presidio avrebbe potuto contribuire concretamente alla ripresa di Livorno. Rispettosamente, annullando il programma degli spettacoli, abbiamo osservato il lutto cittadino e listato a lutto le nostre bandiere, nonché preso immediatamente contatto con i compagni e le compagne delle BSA, per allestire un centro distaccato che potesse essergli d’aiuto nel reperimento di fondi e materiali per le squadre attive nei luoghi d’emergenza. Sono molto orgoglioso del piccolo contributo, monetario e materiale, che siamo riusciti a donare presso la base dell’ex caserma occupata.

La nostra “non festa” è stata comunque bella anche per un altro motivo. Livorno era avvolta in un manto di silenzio e tristezza che non le apparteneva, il durissimo colpo subito ci aveva scavato dentro, nel profondo, togliendoci tutto. Il nostro presidio si trasformava ogni sera in un luogo di condivisione collettiva del dolore, ma soprattutto dell’impegno dei tanti volontari e “bimbi motosi” occupati durante la giornata nel ristabilire una parvenza di normalità in chi aveva perso tutto, amici, parenti, case, o altri beni materiali. Ogni sera, entrando, condividevamo le nostre emozioni profonde con gli amici che rientravano in un momento di meravigliosa umanità, trasformando la nostra presenza in momento catartico del quale molti sentivano il bisogno.

Non so quanti altri sarebbero riusciti a tenere botta in un momento come quello, ma noi ce l’abbiamo fatta. Nonostante il maltempo che continuava a martellare, ce l’abbiamo fatta! Tutto questo non sarebbe stato possibile senza l’impegno quotidiano di tutti e tutte voi. Siamo dei pazzi, ma siamo anche un po’ eroi! Voglio ringraziare pubblicamente tutti e tutte voi per la dedizione che continuate ad avere nel nostro progetto di un mondo di liberi ed eguali. Ringrazio anche le associazioni che con la loro presenza hanno arricchito le feste: Agedo, le associazioni di amicizia Italia-Cuba e italo-palestinese, l’associazione comunisti in erba, DieciDicembre Arciragazzi Livorno, e il movimento consumatori.
Non esistono parole per descrivere la tempra di un militante di Rifondazione, la tempra che anima gli uomini e le donne che sanno di lottare per una causa giusta e che, nonostante le sconfitte, non si abbattono perché convinti della bontà delle proprie idee. Sono orgoglioso di essere il vostro segretario e debitore della vostra fiducia. Viva Rifondazione Comunista e forza Livorno!

Francesco Renda
Segretario Federazione Livornese Partito della Rifondazione Comunista

2017-09-17 at 22.16.09

FacebookTwitterGoogle+TumblrPinterest

set 13 2017

Rosignano, sullo sversamento di ammoniaca dalla Solvay

Tag:admin @ 14:14

Come già noto dalla cronaca locale, lo scorso 29 agosto, in seguito ad un blackout provocato da un corto circuito ad un sistema di controllo della sodiera Solvay sono state sversate ingenti quantità di ammoniaca.

Ancora oggi, ufficialmente, non sono state comprese le cause della morìa di pesci avvenuta in contemporanea allo sversamento. Da una parte Arpat, l’organo preposto ai controlli ambientali, non è stata in grado di provare la presenza di ammoniaca nei pesci raccolti come campione d’indagine, che sono stati considerati in stato di decomposizione troppo avanzato. D’altra parte, Solvay ritiene che le concentrazioni di ammoniaca ritrovate in mare siano tutte al di sotto dei valori di legge e quindi confermano che la moria di pesci non è strettamente collegabile al loro sversamento. Il nostro Circolo ritiene che se non è possibile stabilire scientificamente un nesso, politicamente dobbiamo far notare che Solvay dovrebbe volgere l’attenzione al miglioramento dei propri processi produttivi. Non è la prima volta che ciò accade. Abbiamo assistito a sversamenti di ammoniaca importanti già nel 2011 e nel 2007, tutti con le stesse conseguenze. Sappiamo che in caso di emergenza o di blocco del processo di produzione della soda l’impianto va in sicurezza bloccando le reazioni chimiche attraverso il rilascio di ammoniaca. Questa viene dirottata in vasche di contenimento, le quali evidentemente non sono in grado di contenere l’ingente quantità di ammoniaca. Noi siamo contrari all’attribuzione di soldi pubblici a impresa privata, laddove questo accade si deve prendere l’impegno che la spesa non debba essere legata al profitto della multinazionale ma deve essere rivolta al miglioramento del processo produttivo in senso scientifico e ambientale. Con questo affermiamo che se sussiste la necessità di aumentare la capienza dei bacini di contenimento per evitare ulteriori danni ambientali, Solvay deve impegnarsi a spendere i soldi di tutti noi in questo senso. Inoltre, se Solvay si sente esonerata da ogni responsabilità dell’accaduto, deve diventare capofila nel cercare le responsabilità e i responsabili in piena trasparenza e collaborazione con Arpat, amministrazione comunale e cittadinanza. Il Circolo auspica una definitiva soluzione a questo problema attraverso il rispetto delle regole in senso ambientale, nel rispetto del territorio e della cittadinanza e nei confronti delle istituzioni in quanto sappiamo come l’industria abbia accresciuto il benessere del paese. Ad oggi non siamo più in grado di sopportare un modello industriale legato al passato, ma chiediamo una svolta verso il miglioramento dei processi produttivi in senso tecnologico- ambientale.

Circolo di Rosignano Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea

FacebookTwitterGoogle+TumblrPinterest

set 11 2017

11-17 settembre, festa regionale PRC: modifiche al programma per lutto

Tag:admin @ 9:56

Oggi nella nostra città inizia la festa regionale del Partito della Rifondazione Comunista, programmata presso il Circolo Arci Arena Astra dall’11 al 17 settembre. Data la gravissima situazione che la nostra città sta vivendo come conseguenza del nubifragio, per rispetto delle vittime e per vicinanza a quanti sono stati coinvolti nelle devastazioni abbiamo deciso di annullare il dibattito e lo spettacolo che avrebbero dovuto svolgersi stasera; e sono annullati anche gli spettacoli di martedì 12 e di mercoledì 13. Ma comunque, anche se a lutto e con queste modifiche al programma, la struttura sarà aperta. In sostituzione degli spettacoli cancellati allestiremo un centro di raccordo per l’aiuto di vicinato con la collaborazione delle Brigate di Solidarietà Attiva, per coordinare l’aiuto tra chi ha subito danni e ha bisogno di una mano ad esempio a liberare una struttura da fango e detriti, e chi si mette a disposizione per aiutare. I giorni successivi si svolgeranno come da programma. Pensiamo che far svolgere la festa, anche se con queste modifiche, possa essere un piccolo segnale per la città: Livorno non si piega, Livorno è solidale.
programma_festa_regionale_PRC

FacebookTwitterGoogle+TumblrPinterest

set 10 2017

Condoglianze alle famiglie delle vittime, vicini a chi è colpito dal nubifragio

Tag:admin @ 18:36

La Federazione livornese del Partito della Rifondazione Comunista-Sinistra Europea fa le proprie condoglianze alle famiglie delle vittime della tragica alluvione di ieri notte, ed è vicina a tutti coloro che hanno subito le conseguenze del catastrofico evento. Oggi per noi è un giorno di lutto e silenzio, poi verrà il tempo delle valutazioni politiche e della ricerca delle responsabilità.

FacebookTwitterGoogle+TumblrPinterest

set 10 2017

Annullamento ultima serata iniziativa “Ripigliamoci – Dialoghi a sinistra”

Tag:admin @ 13:37

Le realtà organizzatrici dell’evento “Ripigliamoci – Dialoghi a sinistra”, in considerazione della gravissima situazione odierna della nostra città, esprimendo le proprie condoglianze alle famiglie delle vittime e vicinanza a tutti coloro che sono stati colpiti, hanno deciso di annullare tutti gli eventi previsti per stasera e di non svolgere la serata di chiusura dell’iniziativa.

Alba / #BuongiornoLivorno / Oltre per Livorno / Partito Comunista Italiano / Partito della Rifondazione Comunista

FacebookTwitterGoogle+TumblrPinterest

set 06 2017

7-10 settembre: “Ripigliamoci! Insieme, dal basso. Dialoghi a sinistra”

Tag:admin @ 12:35

cover
Dal 7 al 10 settembre presso il Circolo Arci Arena Astra di Livorno si svolgerà l’iniziativa “Ripigliamoci! Insieme, dal basso. Dialoghi a sinistra”, organizzata da un ampio schieramento di realtà della sinistra cittadina: Alba, #Buongiorno Livorno, Oltre per Livorno, Partito Comunista Italiano, Rifondazione Comunista, e con la partecipazione di Sinistra Anticapitalista.
Quattro serate di dibattiti e tavole rotonde su temi centrali per Livorno: immigrazione e legalità, portualità, beni comuni e partecipazione, modelli di sviluppo economico.
Il tutto è stato pensato all’insegna del dialogo e dell’approfondimento, mostrando che è possibile mettere al centro dell’elaborazione politica plurale la ricerca di risposte concrete ai problemi di cittadine e cittadini. Nel corso delle quattro serate ci saranno anche spettacoli, stand di associazioni, mostre fotografiche, ristorante e bar.
Questo il programma delle quattro serate:

Giovedì 7 settembre
ore 21:00 Parliamo di immigrazione, lavoro e legalità
Tavola rotonda con: Sergio Bontempelli (Africa Insieme), Denata Demiri (Presidente comunità Albanese a Livorno), Luca Filippi (Segreteria regionale Sindacato Italiano Lavoratori Polizia CGIL), Marco Furfaro (Campo Progressista, fondatore di TILT! Contro la precarietà), Stefano Romboli (Referente immigrazione #BuongiornoLivorno), Cinzia Simoni (Presidente Arci Solidarietà), Mariella Valenti (Responsabile immigrazione PRC Livorno)
Venerdì 8 settembre
ore 21:00 Parliamo di Porti: punti di transito o nodi logistici?
Dibattito con: Filippo Nogarin (Sindaco di Livorno), Maurizio Colombai (Coordinatore porti FILT CGIL nazionale), Francesco P. Mariani (Segretario Generale Assoporti), Massimo Provinciali (Segretario Generale Autorità di Sistema del Mar Tirreno settentrionale), Mario Sommariva (Segretario Generale Autorità di Sistema del Mare Adriatico Orientale). Moderatore: Vladimiro Mannocci (Responsabile portualità PRC Livorno)
ore 21:30 Spazio Spettacoli: Intrattenimento con Fabio Nocchi e Alessandra Blu

Sabato 9 settembre
ore 21:00 Parliamo di Pianificazione Urbana e Beni Comuni
Tavola rotonda con: – Stefano Romboli e Simona Corradini (#BuongiornoLivorno) e con rappresentanti di: – Alba – Oltre per Livorno – Partito Comunista Italiano – Rifondazione Comunista – Sinistra Anticapitalista
Partecipano: – OTU (Osservatorio Trasformazioni Urbane Livorno) – Rappresentanti di Quartieri Uniti Livorno – Progetto “Quartieri Ecosolidali” Livorno – Simurg Ricerche – Orti Urbani Via Goito
Moderatore: Sergio Nieri
ore 21:30 Spazio Spettacoli: Musica con i Melody

Domenica 10 settembre
ore 21:00 Parliamo di Livorno e lo sviluppo che vorremmo fra Industria e Turismo
Tavola rotonda con: Cesare Ottavi (Direttore GKN Firenze), Gianfranco Morelli (Imprenditore), Marco Padella (Presidente Compolab), Fabrizio Zannotti (Segretario provinciale CGIL)
Coordinatrice del tavolo: Barbara La Comba (Oltre per Livorno)
Durante il dibattito verranno presentati i progetti sul turismo proposti da alcune associazioni del territorio
ore 21:30 Spazio Spettacoli: I raccantastorie

FacebookTwitterGoogle+TumblrPinterest

Pagina successiva »