Set 18 2009

Accordo sulla Raffineria ENI del 17/09/2009 al Ministero dello Sviluppo Economico

Tag:admin @ 11:19

      

 stampa   Il Tirreno,   La Nazione,  Il Corriere di Livorno,   QN.

“Al termine dell’incontro preso il MISE dove si è avviata la discussione sul futuro della Raffineria ENI di Livorno, sono stati individuati e condivisi i seguenti punti che costituiscono altrettanti temi di lavoro:

  • la presenza della Raffineria di Livorno rappresenta un fattore cruciale per il futuro dell’economia del territorio;
  • la presenza di ENI sul territorio livornese deve essere garantita oltre la specifica questione della Raffineria, poiché costituisce un fattore non eludibile per le prospettive di tutto il territorio livornese;
  • in ogni caso, qualsiasi soluzione per la Raffineria deve positivamente affrontare:
  1. investimenti adeguati per l’innovazione di processo che consentano di traguardare l’impianto per il lungo periodo;
  2. il mantenimento dei livelli occupazionali diretti e dell’indotto;
  3. la tutela dei diritti acquisiti dai lavoratori;
  4. la tutela effettiva della salute, della sicurezza e dell’ambiente;
  • per dare concretezza a quanto convenuto si individua il MISE quale sede di monitoraggio e confronto in stretto collegamento con le istituzioni, l’Azienda e le OO.SS. Gli incontri saranno attivati immediatamente su richiesta delle Parti e, comunque non appena si presentino soluzioni industriali;
  • In questo ambito, ENI si è impegnata prima dell’avvio di negoziati concludenti, a presentare il progetto industriale;
  • Le OO.SS. si impegnano a sottoporre ai lavoratori le decisioni assunte nel presente verbale ed a proporre la revoca delle iniziative in atto e già programmate.
     
    Firmato
    Ministero dello Sviluppo Economico
    Provincia di Livorno
    Regione Toscana
    Comune di Livorno
    Comune di Collesalvetti
    OO.SS.: CGIL-CISL-UIL-UGL

 

   

Documento download doc2 

In sala della provincia è stato anche detto di aver affrontato il problema crisi sulla componentistica Auto ( Delphi ) il presidente della provincia esprime tutto il suo impegno nel trovare soluzioni.

 

 

 

 

 

 

 

FacebookTwitterGoogle+TumblrPinterest